Lavorare con il gruppo, dalla programmazione alla gestione dello stesso. L’approccio centrato sulla persona coniugato con il modello di Doel e Sawdon

Condividi

informati circa la programmazione di quest’evento, dai un’occhiata al calendario

Docente ISPPE: Cristina Fiore

 

Abstract

Questo seminario è un percorso volto a fornire strumenti pratici che vadano dalla fase di programmazione di un gruppo alla gestione dello stesso. Si volge lo sguardo anche al facilitatore con una parte di riflessione circa le skills che possono essere efficaci o inibenti l’andamento del gruppo costruendo.

Obiettivi del percorso

Obiettivi generali

Scopo principale di questa formazione è lasciare ai discenti utili strumenti che possano essere applicati trasversalmente e ogni volta che si decida o capiti di lavorare in gruppo.

Obiettivi specifici

  • Riflessioni circa leadership, potere e carisma
  • Definire il facilitatore, abilità e modi di essere. I valori della facilitazione
  • Programmare e definire il lavoro di gruppo
  • Azioni e interazioni
  • Individuo e gruppo

Cornice teorica di riferimento

Il seminario si propone di coniugare la teoria Rogesiana, gran parte tratta dal testo “I Gruppi di Incontro” di C. Rogers, con l’approccio più empirico di Doel e Sawdon che definiscono la prassi e le tecniche oltre ad osservare azioni ed interazioni nel gruppo e per il gruppo.

Metodologia

Il corso si ispira ai “modi di essere” e agli atteggiamenti “facilitanti” di Carl Rogers e e attua una forma di apprendimento attiva impegnando i partecipanti nella diretta esperienza dei concetti e delle abilità insegnate. Facilita la condivisione di esperienze e l’espressione di idee, dubbi e problemi.

Programma del seminario

sabato 9/13- 14,15/18,15

  • 9-10 cenni storici
  • 10-10.15 pausa
  • 15 -13.00 la scelta di lavorare in gruppo, con il gruppo.
  • 00 – 14.15 pranzo
  • 15 – 16.00 facilitazione: leadership, potere e carisma
  • 00 – 16.15 pausa
  • 15 – 18.15 comportamenti agevolanti e non

domenica 8,15/13-14,15/17,30

  • 15 – 10.15 la programmazione: confini e dinamismo
  • 15 – 10.30 pausa
  • 30 -13.00 tecniche di azione
  • 00 – 14.15 pranzo
  • 15 – 16.00 interazione e specchio di gruppo
  • 00 – 16.15 pausa
  • 15 – 17.00 l’individuo in gruppo
  • 00 – 17.30 chiusura

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.