Anna Cardelli

Condividi
  • Dott.ssa in Psicologia Clinica Dinamica
  • Consulente sessuale
  • Prenatal Tutor®

 

 

 

 

Contatti
annacardelli81@gmail.com
+39 340.264 5938

Mi sono laureata nel 2004 in Scienze psicologiche dello sviluppo, della personalità e delle relazioni interpersonali presso l’Università degli Studi di Padova, dove nel 2008 conseguo la laurea magistrale in Psicologia Clinica-dinamica.
Ho svolto il tirocinio post-lauream presso la S.O.C. di Psicologia dell’Asl Cn2 di Alba, dove mi occupavo di gestire i primi colloqui filtro con le famiglie.

Esperienze professionali

Nel 2005 ho svolto il Servizio Civile Nazionale con Il Telefono Azzurro, gestendo, insieme a tutto il comitato per il Telefono Azzurro, gli spazi dedicati all’accoglienza dei figli e dei familiari presso il Carcere di massima sicurezza “Due Palazzi” e la Casa Circondariale di Padova.
Dal 2008 al 2009 ho svolto il ruolo di educatore presso la comunità “Alice mamme e bimbi”, gestita dalla Cooperativa Alice di Alba, al cui interno si trovano donne tossicodipendenti e i loro figli. Conducevo gruppi sulla genitorialità e mi occupavo dell’area minori, sostenendo e rafforzando la relazione madre/figlio.
Dal 2007 ad oggi mi occupo di educazione nella fascia 0-6: inizialmente come dipendente di un centro d’infanzia a Padova e successivamente (dal 2009 al 2016) come socio titolare de “Il Marsupio”, centro di custodia oraria, sito in Cherasco (CN).
Attualmente lavoro come insegnante nella scuola materna aziendale “La casa dei bambini – Elena e Gabriella Miroglio” ad Alba.

Corsi e specializzazioni

Nel 2016 divento Prenatal Tutor®, terminando il percorso Isppe (International School of Prenatal and Perinatal Education), presso la sede ANEP di Busto Arsizio, con una tesi sui Cerchi dei papà.
Dal 2017 al 2019 frequento il biennio AISPA (Associazione Italiana Sessuologia Psicologia Applicata) di Milano per diventare Consulente Sessuale.

Settore volontariato/convenzioni

Nel 2018 sono una delle fondatrici dell’Associazione “Aldeia”, insieme ad altre professioniste legate alla Nascita e alla Crescita, con l’obiettivo di diffondere una cultura legata all’ascolto delle proprie emozioni e sensazioni, basata sull’importanza della relazione e sul rispetto dei propri istinti.
Le varie attività proposte dall’associazione, infatti, non si concentravano esclusivamente sul periodo precedente la nascita, ma promuovevano il supporto dopo l’arrivo di un figlio e miravano a coinvolgere l’intero ciclo di vita, toccando anche i temi della sessualità e della riproduttività.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.