Pagamento tramite carta di credito o PayPal

Procedura pagamento:

  • pagamento quota associativa € 30,00
  • pagamento iscrizione € 100,00
  • Scegliere la modalità di pagamento congeniale:
    • Unica soluzione 2.000 €
    • Due rate: una a inizio percorso di 1.040 €. La seconda rata, entro il quinto seminario, di 1.040 €
    • Tre rate: una a inizio percorso di 720 €. Le ulteriori 2 rate, di 720 € ciascuna, al terzo e al sesto seminario.
    • Quattro rate: una a inizio percorso di 560 €. Le ulteriori 3 rate, di 560 € ciascuna, al terzo, quinto, settimo seminario.
    • otto rate, una per ogni sessione (sabato+domenica), la prima a inizio percorso a settembre di 290 € e le successive 7 rate di seguito, una per ogni seminario di 290 € ciascuna.
  • Con qualunque forma di pagamento, in ogni anno di frequenza, va pagata la quota associativa di  € 30.00
  • Procedere al pagamento tramite bonifico (coordinate su scheda di iscrizione) o PayPal  (qui sotto)

Scegli l’opzione che ritieni più opportuna.
Per qualsiasi problema contatta la segreteria:

    • Cell. (+39) 335 718 74 84
    • e-mail: info@anep.org
Per il pagamento con PAYPAL:

  • cliccare su questo link: https://www.paypal.me/isppe
  • indicare la cifra esatta scrivendola in luogo di “0,00”
  • indicare esattamente la causale e il nome della persona che si iscrive
  • inviare ad ANEP copia della ricevuta di versamento

Attaccamento: rischi e risorse in epoca prenatale

informati circa la programmazione di quest’evento, dai un’occhiata al calendario

Docente ISPPE: Micaela Darsena

Abstract

Vi sono sempre maggiori evidenze di come la qualità dell’attaccamento prenatale, in particolare l’attaccamento materno-fetale, si mantenga nella successiva relazione con il neonato, ed è opinione condivisa tra gli studiosi che una buona relazione madre-neonato e padre-neonato costituisca una condizione di base per la prevenzione dei disagi dello sviluppo psicofisico del bambino.
Sono diversi i fattori che concorrono all’instaurarsi di un buon legame di attaccamento, alcuni protettivi altri di rischio. Risulta quindi molto importante poter cogliere il prima possibile potenziali fattori di rischio che possono rendere difficoltoso l’instaurarsi di una buona relazione tra i genitori e il bambino in un’ottica preventiva e di supporto. E’ altresì importante far emergere le risorse e i fattori protettivi presenti nei genitori e nella famiglia in modo da poter bilanciare eventuali aspetti di difficoltà.
Il prenatal tutor che accompagna la coppia durante la gravidanza può avere in quest’ottica un ruolo di osservatore privilegiato in grado di poter cogliere alcuni segnali di difficoltà personale dei genitori, o di coppia o relativi ad aspetti psicosociali che possono influire negativamente sul benessere dei genitori e della relazione con il bambino nella pancia e anche successivamente. E poter così, ove necessario, indirizzare la coppia o il singolo genitore ad un aiuto più specialistico oppure poter essere, in base alle proprie competenze, egli stesso di aiuto attivando attraverso l’ascolto e la riflessione condivisa le risorse presenti nei genitori o nella famiglia per uscire dall’empasse.

Leggi tutto “Attaccamento: rischi e risorse in epoca prenatale”

È nato: elementi di fisiologia del sonno infantile e di gestione del sonno in sicurezza in famiglia e fuori casa. Imprinting affettivo e pregiudizi culturali. Posizioni scientifiche a confronto.

informati circa la programmazione di quest’evento, dai un’occhiata al calendario

Docente ISPPE:  Alessandra Bortolotti

Abstract

I bambini fino almeno a tre anni di vita dormono in maniera nettamente diversa da quella degli adulti sia per qualità che per quantità di sonno. Nel nostro paese prevalgono norme culturali che tendono ad ignorare la norma biologica dell’essere umano e pertanto la fisiologia del sonno infantile stenta ad essere conosciuta e diffusa. La fisiologia del sonno può essere vista come un ponte che può servire a comprendere cosa ci comunica a livello affettivo un cucciolo d’uomo che non può usare le parole e la razionalità proprie degli adulti. Infatti, l’imprinting affettivo inizia in utero e il contatto rappresenta la sua forma più fruibile anche dopo la nascita. Sonno, alimentazione e contatto sono aspetti correlati in maniera molto stretta e non possono essere considerati singolarmente ma soltanto nella loro relazione processuale all’interno delle relazioni di cura in cui è inserito il piccolo. Anche la sicurezza nel sonno è un argomento molto discusso dagli esperti e necessita di continui aggiornamenti ai genitori volti ad minimizzare i fattori di rischio che possono contribuire al verificarsi di SIDS o SUID.
Il percorso si articola su 7 moduli che si sviluppano per un totale di 8 ore di formazione.

Leggi tutto “È nato: elementi di fisiologia del sonno infantile e di gestione del sonno in sicurezza in famiglia e fuori casa. Imprinting affettivo e pregiudizi culturali. Posizioni scientifiche a confronto.”

Allattamento e alimentazione infantile. Microbioma epigenetica e salute.

informati circa la programmazione di quest’evento, dai un’occhiata al calendario

Docenti ISPPE: Angela Giusti & Alberto Perra

  • Allattamento e alimentazione infantile: strumenti pratici per tradurre le raccomandazioni in sostegno individuale.
  • Come trovare e interpretare le informazioni disponibili – scientifiche e non – per fare scelte consapevoli.
  • Microbioma, epigenetica e salute. La salute primale e i suoi effetti sulla salute delle persone e delle popolazioni.

Leggi tutto “Allattamento e alimentazione infantile. Microbioma epigenetica e salute.”

Iscrizione percorso formativo annuale

Se fatichi a visualizzare o a compilare il modulo on line, puoi scaricare la scheda di iscrizione a questo link

 

Il/La sottoscritto/a:

Unica soluzione € 2.200,00Due rate: una a inizio percorso, di 1.175 €. La seconda rata, entro la data che le verrà comunicata dalla segreteria, di 1.175 €Quattro rate: una a inizio percorso, di 620 €. Le ulteriori 3 rate entro entro le date che le verranno comunicata dalla segreteria, di 620 € ciascuna.Sei rate: una a inizio percorso di 437 €. Le ulteriori 5 rate entro che le verranno comunicata dalla segreteria di 437 € ciascuna.Dodici rate, una per ogni sessione (sabato+domenica), la prima a inizio percorso di 235 € e le successive 11 rate di seguito, una per ogni seminario di 235 € ciascuna.

bonifico bancario ad ANEP Italia BPM filiale di Busto Arsizio iban: IT65G0558422800000000003363 causale: Versamento prima rata Percorso ISPPE 2017/2018 a Bustoassegno intestato a “ANEP Italia” e consegnato durante la prima giornata del Percorso

Musicoterapia Prenatale: endo-gestazione sonora.

informati circa la programmazione di quest’evento, dai un’occhiata al calendario

Docente ISPPE: Barbara Sgobbi

Abstract

Il percorso “Musicoterapia prenatale” prevede una serie di attività per portare l’utente a conoscere, come attraverso la musica e la voce, si possano raggiungere importanti obiettivi come quello di stimolare il feto e favorirne la comunicazione con la madre ed il padre. La musica è il canale privilegiato di questa comunicazione e le varie attività ritmico-sonore permettono di preparare una relazione affettiva equilibrata e serena, sviluppando adeguatamente la struttura funzionale del sistema nervoso del feto stesso. Tali stimoli contribuiscono allo sviluppo delle e vie sensoriali acustiche, favorendo anche il processo di maturazione strutturale e funzionale del Sistema Nervoso. Ma la musica per eccellenza che piace al piccolo è senza dubbio quella prodotta dai genitori, ossia la loro voce: la colorazione timbrica e melodica della voce materna e paterna sono veicolo di emozioni, affetti, carezze che divengono “coccole sonore”. Senso profondo è quello di supportare la relazione della diade genitore-bambino.

Leggi tutto “Musicoterapia Prenatale: endo-gestazione sonora.”

Educazione Prenatale: un possibile modello di percorso

Docente : Cristina Fiore

Abstract

Il percorso di Educazione Prenatale si propone come un modo per accompagnare i neo genitori durante il momento della gravidanza, dell’attesa del loro bambino. Il facilitatore di un percorso di Educazione Perinatale ha il delicato compito di stare accanto alle emozioni dei neogenitori e di porsi in un’ottica di ascolto e non giudizio. Non è un luogo nel quale dare consigli, fare diagnosi o indicare un modo piuttosto che un altro per vivere la gravidanza e il futuro essere genitori. Al contrario deve favorire il terreno per far emergere la vera essenza di ogni genitore e poter sviluppare e potenziare le proprie risorse. Il Prenatal Tutor® si muove in un campo di cui ha ben presente i propri confini e i limiti in cui opera, non è infatti né un giudice né un medico, né un’ostetrica o un psicologo che valuta lo stato di salute della gravida e del suo bambino, ma è un operatore formato e competente ad accogliere la coppia genitoriale e il futuro bimbo che nascerà. La figura dell’educatore prenatale si propone come figura trasversale che si integra e arricchisce con le proprie competenze.
È utile quindi, avere un modello e un percorso possibile da seguire per impostare i propri incontri con finalità ed obiettivi specifici.

Leggi tutto “Educazione Prenatale: un possibile modello di percorso”

Persone Efficaci. Metodo Gordon (Effectiveness Training)

informati circa la programmazione di quest’evento, dai un’occhiata al calendario

Docente ISPPE: Cristina Fiore

Abstract

Il corso Persone Efficaci è la versione italiana di Effectiveness Training. Assieme ai corsi paralleli per genitori e per giovani esso si basa sul modello formativo dell’ Effectiveness Training International, ideato da Thomas Gordon, allievo di Carl Rogers, e diffuso in tutto il mondo dai suoi numerosi collaboratori.
Il corso valorizza la sensibilità e la tendenza formativa presente nelle persone e facilita l’acquisizione delle competenze necessarie per risolvere i numerosi e complessi problemi di relazione e di comunicazione che insorgono quotidianamente nel contesto lavorativo.
Il percorso si articola su 8 moduli che si sviluppano per un totale di 24 ore di formazione.

Leggi tutto “Persone Efficaci. Metodo Gordon (Effectiveness Training)”